Un processo iterativo

L’attenzione che poniamo alle necessità, alle iterazioni e alla collaborazione necessaria durante l’avanzamento di un progetto, ci ha portato a scegliere un processo snello e adattabile basato su singole fasi di sviluppo iterative: lo sviluppo Agile. Ogni fase, chiamata Sprint, consente di rilasciare una parte di applicativo contenente specifiche funzionalità.

Questa modalità operativa consente al cliente di essere sempre informato sull’avanzamento dei lavori fornendo la massima elasticità nel ridefinire in corso d’opera priorità e gestione del budget

2 tracce, 1 sola squadra

Il Dual-Track è un’estensione della metodologia Agile e riconosce due flussi di lavoro distinti ma simultanei, Discovery e Delivery. Queste due tracce corrono in parallelo e si alimentano a intervalli regolari: sono interdipendenti – e indispensabili – l’una con l’altra.
 
Come per lo sviluppo agile in generale, questo metodo è intrinsecamente collaborativo e richiede a un team interfunzionale di lavorare insieme per ottenere un prodotto di altissima qualità.

#1 Discovery

Per capire quali sono i punti da risolvere e come risolverli serve un processo di apprendimento chiamato Discovery (scoperta). Durante questa fase il team identifica i problemi e inizia a pensare alle soluzioni, progettando prototipi e testandoli il più possibile. 

Questo percorso permette al cliente e a tutto il team di identificare gli obiettivi specifici dello sprint per avere un’immagine chiara e condivisa del progetto – o della porzione di esso – da affrontare. Una volta convalidato il prototipo, il team può iniziare a sviluppare.

#2 Delivery

La fase di Delivery (consegna) è dedicata alla trasformazione delle idee convalidate in prodotti digitali di qualità. Il team di consegna prende il prototipo convalidato e inizia a convertirlo in righe di codice, in modo che le funzionalità vengano effettivamente sviluppate. 

Al termine del processo viene presentata una demo al cliente per verificare se si è raggiunto l’obiettivo dello sprint. Se previsto viene effettuato l’eventuale rilascio e il prodotto viene testato con gli utenti finali.

Un processo ottimizzato

Quando affrontiamo un nuovo progetto consigliamo sempre di partire da un Kick-off di analisi per definire macro-funzionalità, progettare un MVP (Minimum Viable Product) e avere una stima iniziale di tempi e costi di sviluppo.

Dopo questa fase si parte con uno o più sprint di Dual-Track Agile, nei quali si prosegue con l’affinamento dell’analisi e lo sviluppo e rilascio delle funzionalità definite, con un processo iterativo e incrementale. Questo metodo consente di progettare prodotti super adattabili sia alle tendenze del mercato che ai cambiamenti degli utenti. Grazie a cicli di sviluppo e rilascio più rapidi garantisce un minor spreco di risorse e permette di concentrarsi sull’esperienza utente per realizzare prodotti di qualità superiore e di maggior successo.

Per approfondire

Il Dual-Track è un’estensione dell’Agile, un metodo inventato negli anni ’90 per affrontare un settore in continua evoluzione, in cui le esigenze di mercato mutano di giorno in giorno e la concorrenza corre alla velocità della luce.

Anche noi abbiamo adottato questo approccio per progettare contenuti di qualità e al passo con i tempi, migliorando sempre di più il nostro metodo. Per rimanere aggiornato sulle novità e approfondire alcuni di questi argomenti, visita la sezione dedicata del nostro blog.

Vai al blog

Hai un progetto da sviluppare?

Made with ❤︎ by Mònade